LA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA NELL'ERA DELLA TECNOLOGIA

Herman Neuckermans
2000 unpublished
Per secoli, la triade vitruviana ha costituito il paradigma della teoria e della pratica architettonica. È stato questo il sistema di pensiero nel quale firmitas, utilitas e venustas sono state ripetu-tamente reinterpretate e, volta per volta, è stata attribuita un'im-portanza relativa a ciascuna componente. La storia della teoria in architettura riflette questi cambiamenti nei modi di pensare al ruolo e al significato dell'architettura. Ciò che esiste non è 'una' teoria dell'architettura, è un
more » ... 'architettura, è un caleidoscopio in evoluzione che ri-flette l'interpretazione dei vari autori/editori. Alcuni autori/edi-tori cercano di cogliere questi spunti in continua evoluzione con la produzione di antologie/raccolte di articoli selezionati, una collezione di 'must have read'). Alcuni di questi contributi hanno il carattere di opinioni esperte, altri sono piuttosto romanzi, alcuni sono analisi fattuali e più scientifiche, ma tutti, in ultima analisi, si basano sui valori, sul cambiamento dei valori. Tutti insieme riflettono lo stato dell'arte/teoria in un dato momento nel tempo e nello spazio (Heynen et al., 2003). Guardando attraverso gli occhiali della tecnologia, potremmo chiederci se l'architettura stia governando la tecnologia o se sia la tecnologia ad indirizzare gli sviluppi architettonici. Ad esempio, la cattedrale gotica è stata il risultato di una nuova comprensio-ne delle forze in strutture di grande altezza o le abilità gotiche sono state il risultato-in una società teocentrica-dell'ambizione dell'umanità a raggiungere il cielo modellando colonne, volte e contrafforti? Le chiese gotiche che sono crollate tendono ad ar-gomentare a favore di quest'ultima tesi. In ogni caso, l'architet-tura e la tecnologia sono sicuramente intrecciate: non c' è forma senza costruzione. Soltanto l'architettura del non costruibile, infine, sfugge alla tec-nologia. L'architettura e la tecnologia si alimentano a vicenda e legano/stimolano reciprocamente il loro sviluppo e la loro inno-vazione. A volte la tecnologia gioca un ruolo di avanguardia, al-tre volte sono gli scritti teorici a precedere. Così è stato per secoli (Mainstone, 1998) ed è ancora evidente oggi. Una costruzione reale con un'altezza di 1000 m è concepibile, perché la conoscen-za, i materiali e le tecnologie per svilupparla sono concepibili e/o disponibili. La relazione tra la teoria e la pratica rimane problematica. La teoria è principalmente prodotta dai ricercatori senza esperienza nella pratica, mentre i professionisti non hanno né il tempo né le competenze per avanzare dibattiti teorici. Le eccezioni come Koolhaas confermano la regola, non va dimenticato che le sue principali dichiarazioni teoriche risalgono al periodo precedente al suo coinvolgimento nella pratica reale. Nelle scuole di archi-tettura, teorici e professionisti appartengono a gruppi differen-ti e anche in questo caso l'interazione è complessa. La ricerca tecnologica progredisce meglio nelle scuole con una qualifica politecnica, principalmente perché le materie richiedono basi matematiche e ingegneristiche in matematica, fisica, meccanica, scienza dei materiali, chimica, fisica delle costruzioni, ecc. Qui la difficoltà è di non dimenticare che tutte queste discipline sono al servizio dell'architettura. La teoria e la pratica richiedono un approccio mentale diverso: analitico, razionale e rigoroso nella scrittura teorica; sintetico, discorsivo e progettuale (nel modo di pensare) al fine di costruire le architetture. L'alfabetizzazione e la capacità di comprensione e rappresentazione grafica sono mondi differenti (Cross, 1982). A partire dall'ultimo quarto del XX secolo, l'architettura ha do-ARCHITECTURAL DESIGN IN THE ERA OF TECHNOLOGY For centuries the Vitruvian tripartition of architecture has been the architectural paradigm for architectural theory and practice. It has been the system of thought wherein the firmitas, venustas and utilitas were reinterpreted again and again and were attributed evolving relative importance.
fatcat:ircby4cvcbdkpmqjlkcyg2htiu