Globalizzazione e Vangelo. Per un cristianesimo interculturale

Carmelo Dotolo
2019
È sotto gli occhi di tutti il processo di trasformazione che sta attraversando le esistenze di milioni di donne e uomini. Una trasformazione che, tra annunci di libertà e ritorni di paure, pone interrogativi non semplici sul destino della storia e sulla qualità dei percorsi di umanizzazione. Il sogno della famiglia umana deve fare i conti con ideologie fondamentalistiche che sembrano dare ragione a quanti sostengono l'irrealizzabilità di una convivialità delle differenze. Come non prendere atto
more » ... e non prendere atto che l'orizzonte di un cambiamento globale si scontra con rivendicazioni locali, con etnicismi di ritorno che alimentano opposizioni culturali e guerre geopolitiche? Non c'è dubbio che la globalizzazione ha dato forma ad una grande illusione, ad un mondo fittizio nel quale vittime ed esclusi sono più numerosi di quanto si potesse immaginare. Processi culturali omogeneizzanti e priorità dell'economia come forza trainante hanno creato uno stile di vita a senso unico, la cui legge è quella del mercato e dell'uniforme in vista della crescita infinita. Eppure, se l'innegabile effetto negativo della globalizzazione ha preso il sopravvento, nondimeno un atteggiamento critico adeguato alla Globalizzazione e Vangelo. Per un cristianesimo interculturale
doi:10.34632/didaskalia.2016.3232 fatcat:qpvv2ao74fdnrllsgy37z7revm