Dell'antagonismo che esiste fra la stricnina e il curaro, o della neutralizzazione degli effetti tetanici della stricnina per mezzo del curaro

Vella
1860 Il Nuovo Cimento  
doi:10.1007/bf02906347 fatcat:qwpz6togkbh25h7vszjizcj3ke