Retoriche mediali e forme letterarie: Antonio Delfini

Paolo Gervasi
2014 unpublished
Dormi ma senti frinire remote le rotative rotanti nell'oscurità per dare forma all'aldiquà. Valerio Magrelli, Didascalie per la lettura di un giornale 1. Il medium è una metafora Ha scritto Marshall McLuhan che ogni medium è una metafora, perché trasferisce informazioni e concetti attraverso domini differenti, e nel corso del trasferimento genera significati, "traduce e trasforma il mittente, il ricevente e il messaggio", e insieme "altera gli schemi d'interdipendenza tra le persone come altera
more » ... persone come altera i rapporti tra i sensi" (McLuhan 2008: 97). La metafora ha assunto una nuova centralità negli studi sulla cognizione umana, che hanno indicato le metafore concettuali, i concetti figurati che la mente utilizza per dare senso all'esperienza, come uno dei fondamenti della comprensione: "our ordinary conceptual system, in terms of which we both think and act, is fundamentally metaphorical in nature" (Lakoff-Johnson 1980: 3). La metafora è una strategia di assimilazione della realtà, un dispositivo che organizza la percezione irrelata dei fenomeni in strutture dotate di significato, sempre riferite a una situazione esperienziale (Stockwell
fatcat:yxzkyqkuobc7nbjdbjh6oh5u4i