Sull'origine del Campo Magnetico Terrestre

E. Medi
1948 Annals of Geophysics  
Lo scopo della presente nota è di esporre nelle linee generali, un'ipotesi che potrebbe fornire la spiegazione della esistenza del campo magnetico della terra. Questa prima esposizione si limita esclusivamente ai punti fondamentali, senza entrare nella parte critica e negli aspetti particolari della teoria, che saranno dettagliatamente esposti in ulteriori note. L'ipotesi èi la seguente: una corona di elettroni negativi, avente giacitura prossima a quella dell'equatore, circonda la terra; il
more » ... nda la terra; il suo raggio medio sia R. Gli elettroni si muovono lungo la circonferenza di raggio R. con velocità v nel -enso stesso di rotazione della terra. Essi costituiscono una corrente elettrica, clic produce un campo magnetico H diretto, nell'interno della corona, nel senso clic va dal polo nord geografico al polo sud. Attribuendo al pianeta una suscettività magnetica media "/. , l'azione di questo campo primario II dà luogo ad una intensità di magnetizzazione media I: ne risulta un momento magnetico complessivo SULL'ORIGINE DEL CAMI'O MAGNETICO TERRESTRE 319 M. Il campo da noi osservato sulla superficie della terra sarebbe dovuto. appunto, alla presenza di questo momento magnetico totale. Le particelle elettriche si mantengono in equilibrio lungo l'orbita della corona, per l'azione di tre forze: 1) la forza di Lorentz F,., che tende a piegare la traiettoria degli elettroni ver-o la terra. Essa è prodotta dal vettore induzione magnetica B. (dovuto al momento magli, terrestre M) che agi-co sugli elettroni in moto. Il vettore B è ortogonale al vettore velocità v. 2) Lna forza elettrostatica Fe, derivante dal fatto clic la terra ha sulla sua superficie una carica negativa. Questa l'orza Fc, tende ad allontanare gli elettroni dalla terra. 3) Una forza centrifuga F,. Quest'ultima, dato il suo valore molto piccolo, in rapporto a quello delle due forze precedenti, è trascurala liei calcoli di prima approssimazione, che seguono. Dalla impostazione delle ipotesi risulta come la corona elettronica sia causa della esistenza del campo magnetico della terra e questo, a sua volta, contribuisca alla stabilità della corona stessa. La saturazione magnetica) dei materiali, clic costituiscono il pianeta. potrebbe essere la causa limitante il valore delle grandezze in gioco, dando ad esse delle condizioni stazionarie. E" possibile che altri pianeti abbiano pure un campo elettrico e un momento magnetico di analoga origine. Così per il sole si potrebbe formulare una sjniile ipotesi, ammettendo però dei processi parlico-
doi:10.4401/ag-6067 fatcat:sfhzhznrjvdrpieyes7gd7yywq