MODELS FOR THE STUDY OF CORTICAL ACTIVITY DURING COGNITIVE AND MOTOR TASKS MODELS FOR THE STUDY OF CORTICAL ACTIVITY DURING COGNITIVE AND MOTOR TASKS

Filippo Cona, Supervisor Reviewers, Ursino Mauro, Salinari Serenella, Rosalyn Moran, Ph Coordinator, Cappello, Alma Mater, Studiorum Università, Degli Studi, D Bologna, Filippo Cona (+6 others)
unpublished
Esame Finale Anno 2012 iii ACKNOWLEDGEMENTS Al termine di un percorso come quello del dottorato è normale, ritengo, sentirsi grati, se non addirittura debitori, verso una gran quantità di persone e volerle ringraziare per il loro supporto. Tuttavia in questa sede io non voglio stilare una lista di nomi con allegati più o meno grandi meriti che hanno avuto. Preferisco dire perché voglio ringraziare queste persone, non elencarle, voglio dire il peccato, non il peccatore, perché non c'è bisogno,
more » ... nso, di ribadire l'ovvio. Coloro cui va il mio ringraziamento lo sanno. Credo invece sia più significativo focalizzarmi sui motivi che mi spingono a scrivere questi ringraziamenti, forse perché questi motivi sono un po' meno banali, forse un po' meno ovvi. Io sono sempre stato una persona piuttosto inconcludente, la mia vita è costellata di quadri incompleti, progetti abbandonati. Forse è normale sentirsi inadeguati in molte situazioni della vita, al punto da non volerne più sapere, da desiderare solo di lasciar perdere per rimettersi alla ricerca di qualcos'altro, qualcosa di più idoneo alle nostre capacità, al nostro gusto. Certo è che io sono un campione in questo genere di attività, il nuovo, l'esotico, il diverso, ha sempre avuto per me un fascino disarmante in confronto alla noia dell'attuale, del presente, sempre troppo parco di soddisfazioni. Preferisco la continua promessa dello sconosciuto, alla delusione che sempre ne consegue quando diventa noto. È chiaro che questo tipo di atteggiamento nei confronti della vita può portare fortuna forse ad un artista, non di certo ad uno studente, men che meno ad un aspirante ricercatore, attività che richiede piuttosto caparbietà, fiducia anche di fronte alle più cocenti delusioni, voglia di rimettersi in sella, sempre. Per questo voglio, devo ringraziare le persone che mi sono state più o meno vicine in questi anni. Perché se ora sto scrivendo questa tesi non posso di certo attribuire il merito a me stesso. Io posso averci messo il tempo, le competenze tecniche, posso aver impostato linee di ricerca, cercato conferme sperimentali, pubblicato risultati. La forza per farcela fino in fondo la avete messa voi. Grazie. v When we are no more than babies, we stare at our hand while it moves at our will, stupefied by such a wonder.
fatcat:lsgvrmskfvcn3mr3wv3qxb5mwi