UN AVVERSARIO DEL q REGIME TOTALITARlB~ PRO E CONTRO ELVIDIO PRISCO

Di Prisco
unpublished
stoico e repubblicano, I'oppositore del prin-cipato, che corse la via a lui presegnata sino in fondo, fino alla morte inflittagli da Vespasiano (I) , aveva composto Ia biografia i1 romano-spa-gnuolo {spagnuolo come Seneci e kucano) Erennio Senecione, che, precipuamente per questo accusato di impietas, fu a sua volta, da Do-miziano, mandato a morte. Ma se questo e altri elogi e memorie di Elvidio Prisco andarono perduti pei posteri, rimasero, compenso di gran lunga maggiore per la sua fama, le
more » ... r la sua fama, le pagine che di lui dicono negli Annali e nelle Sto74e di Tacito, che, lette nei secoli, lo fecero oggetto di venerazione per quanti tengono alto nei cuori il nome di libertà: della libertà che egli amb non certo nei fini e nei concetti che I'ePB moderna ha maturati e che sono più particolarmente i nostri odierni, m a con quelli che poteva avere un romano che intendeva a ridar forza al Senato contro il principe, e a restaurare, sia pure utopisticamente, l'antica costituzione repubblicana. Questo punto, questa storica vita del supremo e perpetuo spirito di libertà in [orme necessariamente contin-genti e transeunti, è da rilevare, perchè ha dato e dà luogo, e non solo verso quegli antichi romani, a sminuimenti e disistime che sono da dire triviali, mettendo in rapporto deterministico quella libertà per cui un Catone rifiutò la vita e attinse l'immortalità con le,particolari circostanze e affetti di lui: che e come se si faccia dipendere deter-ministicamente la bellezza di una poesia, e P1 coraelativo giudizio, dalla qualità di una relazione amorosa che ne è stata estrinseca occasione I) Un prospetto dei dati accertati intorno alla sua vita è nei ?~vr.u-Wrs-SOWA, Real Encyklopudie d. class. AZtertumswiss. (Ctuttgart, rgr 2), XV, 216-21 ; e un pia stringato prospetto delle fonti antiche nella edizione del Keil, EfiistoZa;~. di Pznio il giovane, nellyindex nomzkum, aggiuntovi dal Mommsen: sub nom. «Quaderni della "Critica" diretti da B. Croce», aprile 1946, n. 4.
fatcat:kan6zqvihzfjpk27twirelefxy