Presentazione

Paolo Gajo
2019
molto lieto di rivolgere a tutti il mio più cordiale saluto ed un vivo ringraziamento per aver accolto l'invito a partecipare a questo XXXI Incontro di Studio. Un particolare ringraziamento al Magnifico Rettore Prof. Alessandro Maida, per l'ospitalità in questa splendida Aula Magna e per la sua autorevole presenza che ci onora, ed inoltre al Prof. Gavino Delrio, Preside della Facoltà di Agraria e al Prof. Lorenzo Idda, che lo rappresenta, per la sua molto gradita partecipazione. Ogni anno il
more » ... ne. Ogni anno il nostro Centro Studi organizza un Incontro su temi di viva attualità che richiamano attenzione e competenza a carattere multidisciplinare. La presenza di tanti insigni Relatori di discipline diverse, giuridiche ed economiche, in stretto collegamento tra loro, conferma la nostra tradizione. I contributi di pensiero ed i risultati positivi che mi auguro possano sortire da questo Incontro sono anche il risultato di un meditato esame sui molteplici aspetti di un tema particolarmente complesso ed articolato, di profondo interesse e di continuo dibattito. Con riferimento a tempi relativamente recenti, già nella prima legge forestale del 1877 troviamo espressa la preoccupazione nei confronti dei diritti di pascolo o di uso sui boschi o su terreni vincolati e possiamo leggere significative proposte per la loro possibile affrancazione. I1 riferimento riguarda in particolare gli usi civici, che consistono in diverse forme di intervento esercitato da una collettività territorialmente ben determinata, con varie forme di godimento. Usi civici che pare facciano riferimento a due fondamentali elementi storicogiuridici: a) struttura del feudo, nel cui ambito il feudatario rispettava gli ' Professore ordinario Università di Firenze, Presidente del Ce.S.E.T.
doi:10.13128/aestimum-6514 fatcat:ilp73nnm2vfu5nzxbwt4rer33q