Follow-up della cupola vaginale con ottica da "office hysteroscopy" dopo isterectomia

M Gallea, R Giuca, M Sudano, G Marino, M Rizzo, G Scuderi, G Zizza
2011 Giorn. It. Ost. Gin   unpublished
Introduzione L'isterectomia è un intervento chirurgico in cui sono possibili complicanze, in parte legate all'intervento stes-so (emorragie, infezioni, fistole, disturbi della motilità intestinale e disturbi delle vie urinarie) ed in parte dovu-te alle sequele successive alla perdita dell'utero o di tut-to l'apparato genitale interno, che possono essere di or-RIASSUNTO: Follow-up della cupola vaginale con ottica da "office hysteroscopy", dopo isterectomia. M.R. GALLEA, R. GIUCA, M.C. SUDANO, G.
more » ... CA, M.C. SUDANO, G. MARINO, M.E. RIZZO, G. SCUDERI, G. ZIZZA Scopo dello studio è valutare l'utilità dell'approccio vaginoscopico utilizzando l'isteroscopia "office" nel follow-up della cupola vaginale di pazienti sottoposte a isterectomia. Lo studio riguarda 40 pazienti isterectomizzate nel periodo dal 2006 al 2010, sottoposte a follow-up per il controllo della cupola vaginale. Nel primo campione, composto da 20 pazienti, il follow-up è stato condotto con approccio vaginosco-pico mediante isteroscopio; nel secondo campione, composto da 20 pa-zienti, è stata effettuata una visita di controllo con applicazione di spe-culum per visionare il fondo vaginale. L'esame condotto con ottica ha consentito la visualizzazione dei recessi vaginali e degli angoli vagina-li in 20 casi (100%); sono stati effettuati 10 prelievi bioptici mirati (50%). Nelle pazienti sottoposte a controllo con applicazione di specu-lum, solo in 4 casi (20%) è stato possibile visualizzare gli angoli vagi-nali e i recessi vaginali e sono stati effettuati 0 prelievi bioptici mirati (0%). L'approccio vaginoscopico mediante strumentario utilizzato per l'isteroscopia supera l'esame di controllo condotto mediante speculum, sia nella capacità di visualizzare accuratamente la cupola vaginale, gli angoli e i recessi vaginali, che per la possibilità di effettuare biopsie mi-rate in rapporto al riscontro di una condizione patologica vaginale che necessita un approfondimento istologico. Anche in considerazione del-la ottima compliance delle pazienti all'esame stesso, si può considera-re un esame diagnostico strumentale da inserire nel follow-up routi-nario per tutte le pazienti sottoposte ad isterectomia. SUMMARY: Follow-up on the vaginal vault with "office hysteroscopy" optics after hysterectomy. M.R. GALLEA, R. GIUCA, M.C. SUDANO, G. MARINO, M.E. RIZZO, G. SCUDERI, G. ZIZZA The purpose of this study is to evaluate the usefulness of vaginoscopia with "office hysteroscopy" in the follow-up on the vagi-nal vault in hysterectomized patients. The study covered 40 patients hysterectomized during the period from 2006 to 2010, subject to undergo follow-up for the control of the vaginal vault. In the first group, composed of 20 patients, the follow-up was conducted by hys-teroscope vaginoscopic approach,while in the second group composed of 20 patients a control visit was made with speculum to see the vaginal vault. The examination conducted with "office hysteroscopy" allowed the visualization of the vaginal recesses and vaginal corners in 20 cases (100%), and 10 targeted biopsies (50%) were carried out. In patients (4 cases, 20%) undergoing regular medical check with the application of speculum it was possible to see the vaginal corners and vaginal recesses and no targeted biopsies were performed (0%). The vaginoscopic approach using instruments for hysteroscopy is better than the inspection conducted by using a speculum in the ability to display carefully the vaginal vault, angles and vaginal recesses. The possibility of making targeted biopsies in pathological vaginal conditions needs a deep histological investigation. As concerns the good tolerability of patients to the examination, it can be considered that a screening instrument should be included in the routine follow-up of all hysterectomized patients.
fatcat:cnj2kcmaanar7mxuty26ql7hpq