Depurazione delle acque reflue: controllo dei contaminanti emergenti [post]

Antonello Nigro
2020 unpublished
Introduzione e problematiche del processo L'insorgenza di contaminanti emergenti nelle nostre risorse idricheè una preoccupazione costante per la salute e la sicurezza dei consumatori . Gli impianti di trattamento delle acque convenzionali esistenti non sono stati progettati per questi contaminanti non identificati (Naddeo et al., 2015) . Le sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino (EDC) comprendono prodotti farmaceutici, prodotti per la cura della persona, tensioattivi, vari
more » ... ttivi, vari additivi industriali e numerose sostanze chimiche che si presume alterino il sistema endocrino (Naddeo et al., 2012). Questi sono diventati una minaccia per la nostra rete di approvvigionamento idrico (Naddeo et al., 2020). L'attuale sistema di trattamento delle acque reflue nonè efficace nell'eliminazione di queste diverse classi di contaminanti emergenti, poiché questi non sono stati monitorati a causa dell'assenza di una severa regolamentazione specifica per questi contaminanti. Questi composti indesiderati vengono rilasciati, consapevolmente o inconsapevolmente, nell'ambiente acquatico che colpiscono l'intero organismo vivente (Bolong et al., 2009). I prodotti farmaceutici più utilizzati e per i quali si riscontrano concentrazioni nell'ambiente sono: • sulfametossazolo (SMX), un antibiotico, appartenente al gruppo sulfonamidi; • diclofenac (DFC), un farmaco anti-infiammatorio non stetoideo; • carbamazepina (CBZ), farmaco usato per attività anticonvulsivante.
doi:10.22541/au.160322474.40245155/v1 fatcat:amkl5pt6fbb5pf7fioecioifua