L'almanacco bibliografico Bollettino trimestrale di informazione sulla storia del libro e delle biblioteche in Italia La questione Il 75° IFLA Congress di Milano

C Sommario, Di Guerrini
2009 unpublished
Nel novembre 2009 prenderà il via la I edizione del Master universitario di secondo livello in Pro-L'almanacco bibliografico, n° 10, giugno 2009 4 fessione editoria (libri, periodici, web), organizzato dalla facoltà di Lettere e filosofia dell'Università Cattolica, in collaborazione con la Scuola di Editoria del Centro Padre Piamarta di Milano. Il Master, della durata di un anno accademico, fornisce 60 cfu, pari a 36 ore di lezione frontale dedicate a corsi su storia e sociologia dell'editoria
more » ... ogia dell'editoria d'oggi, ben 630 di laboratori con qualificati professionisti e 420 di stages a progetto presso importanti aziende del settore. Il Master è gestito da un consiglio direttivo composto da docenti dell'Università Cattolica (Edoardo Barbieridirettore, Cinzia Bearzot, Giuseppe Frasso) membri del Centro Padre Piamarta (Marco Mascaretti, Ferdinando Scala -coordinatore), e da un esperto del settore (Giuliano Vigini). Selezioni programmate (sono ammessi anche gli studenti che conseguiranno la laurea specialistica entro il dicembre 2009): ¶ giovedì 18 giugno 2009 prove (scritte e orali) ore 9.30 (iscrizioni entro il 15 giugno) ¶ giovedì I ottobre 2009 prove (scritte e orali) ore 9.30 (iscrizioni entro il 25 settembre) ¶ giovedì 5 novembre 2009 prove (scritte e orali) ore 9.30 (iscrizioni entro il 31 ottobre) SCADENZE ¶ lunedì 9 novembre termine ultimo per l'iscrizione al Master ¶ lunedì 16 novembre inizio dei corsi del Master Per informazioni: master.universitari@unicatt.it Recensioni 010-A ARMSTRONG (LILIAN) -PIERO SCAPEC-CHI -FEDERICA TONIOLO, Gli incunaboli della Biblioteca del Seminario vescovile di Padova. Catalogo e studi, introduzione di GIORDANA MARIANI CANOVA, a cura di PIE-RANTONIO GIOS -FEDERICA TONIOLO, Padova, Istituto per la storia ecclesiastica padovana, 2008 (Fonti e ricerche di storia ecclesiastica padovana, XXXIII), pp. XXIX, 253, 134 tav. b/n e col., manca ISBN, € 60. Apre il volume una ricca introduzione di Giordana Mariani Canova (Introduzione: la biblioteca di Alfonso Alvarotti, pp. IX-XXXIX) che ricostruisce la nascita del nucleo principale della Biblioteca, costituito nel 1720 tramite l'acquisto della biblioteca nuata dall'eterogeneità degli approcci di indagine. La monografia è completata da una sezione di brevi curricula dei relatori e da un indice dei nomi, senza dimenticare la presenza, nel testo, di diverse illustrazioni (soprattutto frontespizi, riproduzioni di inventari e cataloghi, ritratti). -R.G. 010-C Books (The) of Venice. Il libro veneziano, LISA PON and CRAIG KALLENDORF editors -a cura di LISA PON -CRAIG KALLEN-DORF, Lido di Venezia -New Castle (USA), La musa Talìa -Oak Knoll Press, [2008] (MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTU-RALI. Miscellanea Marciana, vol. XX), pp. XII, 619, ill. b/n e 15 tav. a colori, € 60. Il testo raccoglie i 22 interventi del convegno internazionale The Books of Venice tenuto all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti il 9-10 marzo 2007, e si articola in due sezioni distinte: nella prima trovano posto 18 saggi sulla storia del libro di Venezia e a Venezia, la seconda riunisce gli interventi legati alla presentazione dell'edizione di Ioseph Brodsky, Watermarks, stampata a mano a Venezia nell'autunno del 2006 da Peter Koch. Nonostante il carattere 'miscellaneo' degli interventi della prima parte, è possibile rintracciare nella categoria di 'commercio librario' (vendita, reti di diffusione, costo dei libri...) il filo conduttore che attraversa molti saggi, che spesso prendono le mosse da interessanti scavi archivistici. Zorzi offre un ampio affresco sul ruolo del libro a Venezia dal IX alla fine del XVIII secolo, luogo privilegiato di creazione dell'identità, di sintesi delle varie realtà con cui Venezia era in stretto contatto (un caso su tutti, i libri greci), di affermazione della propria suprema libertà e autonomia politica. Su aspetti particolari della produzione libraria veneziana: Szépe illustra come i miniatori veneziani, fino al 1797, continuarono la loro attività 'convertendosi' in decoratori, affiancando ai libri tavole, specchi, casse e mobili; Baldasso indaga la princeps degli Elementi di Euclide (Erhard Ratdolt, 1492), edizione fondamentale per i disegni geometrici che puntualmente accompagnano il testo, esito di una perizia tecnica di Ratdolt (l'uso di barrette metalliche per l'allestimento delle matrici delle figure) e di un nuovo modo, visuale, di presentare i libri scientifici a stampa; Ross a partire dai volumi di Peter Ugelheimer mostra l'influsso della cultura islamica su quella veneziana (miniature, legature, ma anche studio di Aristotele coi commenti arabi), accolta come esito particolare di quella antichità la via lombrada (e oltre), in Clemente Rebora (1885-1957) nel cinquantenario della morte, a cura di M. ALLEGRI -A. GIRARDI, pp. 209-43 ⇒ «AB» 010-074 010-319 ZUMKELLER (LAURA), Gli interventi culturali a Milano in epoca teresiana e l'istituzione della biblioteca di Brera, in «Navigare nei mari dell'umano sapere», a cura di G. PETRELLA, pp. 209-22 ⇒ «AB» 010-I Indici di spogli e segnalazioni ABEI 221, 295, 315 Accademie 1, 155, 199 Raccontare di libri BARRY (BRUNONIA), La lettrice bugiarda, Milano, Garzanti, 2009 (Narratori moderni), pp. 392, ISBN 978-88-11-68643-9, € 18,60. Questo è un tipico romanzo-mito, di quelli che nessun editore voleva e poi, grazie al tam tam dei lettori diventano bestsellers (?). In realtà la lettura di cui si parla (in un romanzo in cui i libri non hanno proprio nessun peso) è quella del futuro, realizzata tramite la decifrazione dei merletti, che una tradizione tutta femminile conserva nella evocativa cittadina statunitense di Salem (quella delle streghe). Racconto qui e là allucinato, sempre avvincente, ricostruisce un misterioso e drammatico nodo familiare quasi tutto attraverso l'ipersensibile sguardo della protagonista, ricoverata a lungo in un ospedale psichiatrico e circondata da presenze spesso inquietanti. -E.B. CASSINI (MARCO), Refusi. Diario di un editore incorreggibile, Roma-Bari, Laterza, 2008 (Contromano), pp. 118, ISBN 978-88-420-8780-9, € 9,50. Brillante, talvolta persino divertente, sempre intelligente, uno dei fondatori di Minimum fax racconta la sua avventura, scandita secondo le mensilità di un fantasioso diario. Tra orticarie e vicende personali si staglia decisa una bella storia editoriale, fatta di amicizia, rischi, capacità, fortuna. Mai inutili le riflessioni sulla situazione del libro d'oggi; sempre interessanti gli squarci sulla vita intellettuale (= di lettore) di un produttore di libri. -E.B.
fatcat:vc6gh45fuvgwjeor7msixxaub4