LA REINTRODUZIONE DELL'ORSO BRUNO (URSUS ARCTOS) SULLE ALPI CENTRALI: DEFINIZIONE E VALUTAZIONE DELLE CORE AREA DEGLI INDIVIDUI IMMESSI

Mustoni, Carlini, Chiarenzi, Chiozzini, Lattuada, Castellani, Davini, Zibordi, Nave, Martinoli, Preatoni
2003 Hystrix, It. J. Mamm. (n.s.) supp   unpublished
Per riuscire a salvare il relitto nucleo di orso bruno (Ursus arctos) presente nell'a-rea delle Dolomiti di Brenta da un'estinzione ormai inevitabile, nel 1996 il Parco Naturale Adamello Brenta (Trentino, Italia) ha avviato un progetto che, nell'arco di tempo di quattro anni (1999-2002), ha permesso la liberazione nel territorio trenti-no di 10 esemplari di orso bruno appartenenti alla popolazione slovena. L'intera operazione ha coinvolto, oltre al Parco (PNAB), la Provincia Autonoma di Trento
more » ... Autonoma di Trento (PAT) e l'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica (INFS); il progetto è finanziato dall'Unione Europea, attraverso lo strumento finanziario"Life Natura". Gli indivi-dui "fondatori" (3 maschi e 7 femmine), secondo quanto stabilito nello Studio di Fattibilità realizzato dall'INFS, rappresentano il numero minimo di esemplari in grado di rendere possibile, nel lungo periodo (>100 anni), la ricostituzione sulle Alpi centrali di una popolazione di orsi vitale ed in grado di autosostenersi. Al momento della cattura ogni soggetto è stato munito di un radiocollare e di due mar-che auricolari trasmittenti in modo da poterne seguire gli spostamenti nel nuovo ambiente di vita e studiarne il comportamento spaziale. Il presente lavoro mostra i risultati ottenuti dall'elaborazione dei dati derivanti dall'attività di monitoraggio (radio-tracking) svoltasi tra maggio 1999 (prima campagna di catture e rilasci) e giugno 2002 su un campione di 7 esemplari radiocollarati. La prima fase dell'ela-borazione dati ha previsto la creazione di un database personalizzato per ogni orso, in cui tutti i dati relativi alle localizzazioni effettuate sono stati ripartiti nelle 4 sta-gioni-letargo, post-letargo, stagione degli amori, ricerca della tana di svernamento-che caratterizzano il ciclo annuale del plantigrado.Grazie ad un GIS, per ogni orso sono stati calcolati gli home range compresi tra il 100% ed il 20% delle localizza-zioni (fix) a disposizione, utilizzando sia il metodo del Minimo Poligono Convesso (MPC) sia il metodo di Kernel. Successivamente è stata elaborata una procedura 62
fatcat:dutrh7eignehhngnkie72ielle