LA SFIDA DELLE DONNE AL CONCILIO VATICANO II: ANTICIPATRICI E PROTAGONISTE

Adriana Valério
2017 OPSIS : Revista do Departamento de História e Ciências Sociais  
Sintesi: Il concilio Vaticano II ha visto per la prima volta nella storia della Chiesa cattolica la partecipazione di donne -sia come uditrici sia come esperte -che hanno offerto un contributo significativo alle discussioni sui grandi temi del rinnovamento ecclesiale. Tale sorprendente risultato è dovuto all'impegno di tante cattoliche che, dagli inizi del '900, hanno lottato per affermare un nuovo paradigma antropologico che ha messo in discussione la tradizionale concezione della donna
more » ... a nella Chiesa a ruolo subordinati. Dora Melegari, Antonietta Giacomelli, Valeria Paola Pignetti ed Elisa Salerno sono alcuni dei nomi più rappresentativi di "femministe cattoliche italiane" che hanno aperto la strada al Concilio e a una profonda riflessione sull'essere donna nella Chiesa, sul rapporto tra Bibbia e liberazione femminile, sul ruolo della vita religiosa, sui legami tra patriarcato, cultura della pace ed eco-sostenibilità. Parole chiave: Il concilio Vaticano II e le donne; Femminismo cattolico; Diritti delle donne. * Laureata in Filosofia e in Teologia, è docente di Storia del Cristianesimo e delle Chiese presso il Dipartimento di Studi Umanistici della Federico II di Napoli. Dal 2003 al 2007 è stata presidente dell'AFERT (Associazione Femminile Europea per la Ricerca Teologica) e dal 2004 al 2014 della Fondazione Valerio per la Storia delle Donne. Attualmente dirige il progetto internazionale e interconfessionale La Bibbia e le donne. Collana di esegesi, cultura e storia. Molte le conferenze in Italia e all'estero. Tra le sue ultime pubblicazioni: Madri del Concilio. Ventitré donne al Vaticano II (Carocci 2012); Donne e Bibbia nel Medioevo (cur. con Kari E. Børresen, Il Pozzo di Giacobbe 2011); Donne e Bibbia nella crisi dell'Europa Cattolica (cur. con Maria Laura Giordano, Il Pozzo di Giacobbe 2014); Le ribelli di Dio. Donne e Bibbia tra mito e storia (Feltrinelli 2014); Donne e Chiesa. Una storia di genere, Carocci 2016; Donne e potere nella Chiesa, Laterza 2016). Resumo: O Concílio Vaticano II viu pela primeira vez na história da Igreja Católica, a participação das mulheres -seja como ouvintes seja como especialistas -que deram uma contribuição significativa para os debates sobre as principais questões da renovação eclesial. Tão surpreendente resultado é devido ao empenho de tantas católicas, que desde o início do século XX, lutaram para garantir um novo paradigma antropológico, que desafiou a visão tradicional das mulheres na Igreja, relegadas a um papel subordinado. Dora Melegari, Antonietta Giacomelli, Valeria Paola Pignetti e Elisa Salerno são alguns dos nomes mais representativos de "feministas católicas italianas", que abriram caminho e ensejaram uma profunda reflexão, no Concílio, sobre o ser mulher na Igreja, na relação entre a Bíblia e a libertação feminina, sobre o papel da vida religiosa, sobre as relações entre o patriarcado, a cultura da paz e da eco-sustentabilidade. Abstract: The Second Vatican Council had for the first time in the Catholic Church history women's participation -both as auditors and experts -who offered a significant contribute to the discussions on the great issues of the ecclesial renovation. This surprising result was possible due to the commitment of many catholic women who, in the early 1900s, fought in order to make a new anthropological paradigm that called into question the concept of the woman as subordinate in the Church. Dora Melegari, Antonietta Giacomelli, Valeria Paola Pignetti and Elisa Salerno are some of the most representative names of the "Italian catholic feminists", who opened the way to the Council and to a deep reflection on being woman in the Church, on the relationship between Bible and women's liberation, on the religious life's role, on the bonds between patriarchy, culture of peace and eco-sustainability.
doi:10.5216/o.v17i02.44496 fatcat:ems6pvmunrasji67bbqz4lcrnm