Prolegomeni ad una nuova edizione dei frammenti delle orazioni perdute di Cicerone

Giulio Puccioni
2016
nuova edizione dci frr. 1~· un fatto che l'edizione dello choell, qu ndo apparve nel 191 , embro tit uire defi niti,amentc le vecchie raccolte dei Baiter-K.•y r ( ) c d l • fuellcr C) ; c un iud izio un nime, e pre o in recc n ioni di fil ologi di divcr a origine, l saluto quale lavoro poco o punto u ettihilc di miglioramenti, qu i i tratt c di un contributo defi nitiv . E i deve certo ricono cere anche o gi -a piu di qu trant'.mn i di di tanz -che l edizion ddlo choell conclu e tutto un p
more » ... di tti\ita editoriale ui frr. delle or zioni perdute di iccron , in qu mto ' niv.mo elimin.lti lcuni pre unti frammenti che erano imece tr tti di or zioni con en te; ed erano inoltre raggiunti innegabili progre i ncll di po izione e nella co tituzione del te t o (curato con grande diligenz ) : l ppar to i p re ent .1 piu ricco e tecnic mente piu evoluto ri petto quello dello t o M u ller; infine oltre ai miglior.tm ti in oli nel te to \eni ano legitti m. m nte inclu i tr i frr. oratori i frr. c i u.rtimotzia delle l.zudation(s (che i precedenti editori ave\ no colloc t tra quelli ,!elle op re filo ofiche), le aratiotz( aliir cripta( e l (didrtm L. Racili. fa de o ubito , \ertire che nel prep r re un nuo edizione dd f rr. oratori p r il ntro di tudi ice.roni n i, mi ono ccorto he l' dizion d li eh Il l'inne bili pregi iun e numero i 9 GIULIO P'UCTIO . l e gra i difetti, i quah no.n ono del tutto ~é tutti imputabili. alla particolare situ:11ione t~nca ,( fine delb pn,ma guerra mond1alet), in cui l'editore tedesco t trovo a lavorare, ne .tll,t mancanza dt comodi LI\. idì bibliografici dt CUI di .. pone oggi lo studioso e che m.mca' ano allora. e certe iste sono i ne\ Jt.tbili in un L.n oro hc richiede attenzione empre 'igde e abne~:1none, ~lcuni cr!te~ì .a cui si attenne lo choell nel di porre l .tmpw matenalc ddl ediZione r.mo g1.1 molto d1 cuttbib nel pnmo ventennio dd no.,tro ecolo e ctto tre oltanto -e tutti e tre di carattere gencr.1lc -rise n .mdomi di chiarire meglio, p1u oltre, ti mio punto di 'i"t.t: a) arebbe tato molto utile un 1 li.,ta c mpleta, dopo 1 rgla e le Nota(, delle edmoot critiche adoperate per le fonti in genere:. e per i T (;timonia; b) 1 tituli delle oraztoot perdute e di cui non restano frammenti (\ed1 ezwne , pp. 471 4 4) andavano eli po.,ti in ord ine cronologico, non alfabeti o: ogg1 cto e piu facile c ll',tiuto dell'articolo di elzer nella cc R.E.P.W. ll, m,t l choell avrebbe potuto farlo lo tesso b.t an do 1 computi sulle indicazton i du T (fti monia; c) nella struttura dell'app..1rato ntt s r bb st.tto bene distinguere nettamente le fonti \'ere e proprie d,Jllc vari.mti testu..1li, fermo re cando Il cnteno che le vanantt p1u n tn li ddl fonti debbano es. ere nnchlUs m parentesi tonde ('). lnvec , nell'.tpp..lrato dello choell fonti, t'aria( /(ctiofl(f nl emendamenti ~ono mc co· lati C). Pre. entando qui parzialmente i ri.,ultati del lavoro da mc com· piuto nell'appront.tre per ti entro di tudi iceroniani la nuova edizione dei frammentl oratori di tcerone, p:miro d.tlla di eu lO· ne di alcune delle recemwni all'edlZione ddlo hodl ( 6 ), p r cecriteno c tato ~gwto, ad e , d.tl \'Atn f ndl1 •u rJ1 eh t. nn1o
doi:10.13135/2532-5353/1459 fatcat:iprnnhpb6ffytk4vqlnx7zns24