L'utilizzo delle indagini in situ e in laboratorio per la valu-tazione della vulnerabilità sismica dei ponti esistenti The use of in situ and laboratory investigations to assess the seismic vulnerability of existing bridges

Carlo Pellegrino, Mariano Zanini, Paolo Zampieri, Claudio Modena
2013 Progettazione Sismica   unpublished
Sommario Il lavoro illustra i principali risultati di una campagna di verifiche sismiche effettuata su 71 ponti stradali esistenti di competenza della società Veneto Strade S.p.A., ritenuti rappresentativi delle principali tipo-logie ricorrenti di opera d'arte presenti lungo la rete stradale della Regione Veneto. Per ciascuna struttura è stata svolta un'iniziale campagna di prove sui materiali in situ e in laboratorio, differenti per le varie tipologie costruttive analizzate, con l'obiettivo di
more » ... con l'obiettivo di andare a caratterizzare i principali parametri mecca-nici dei materiali costituenti gli elementi strutturali. In seguito sono state eseguite le relative verifiche di resistenza nei confronti dell'azione sismica sulle sot-tostrutture (spalle e pile) dei ponti in calcestruzzo armato e sui timpani e gli archi dei ponti in muratura. Tutti i risultati ottenuti sono stati quindi confrontati con i dati relativi ad una analisi condotta solo sulla base di ipotesi sulle caratteristiche meccaniche dei materiali costituenti in accordo con i documenti di progetto originari (ove rinvenuti) e con le consuetudini costruttive dell'epoca di costruzione dei manufatti. Parole chiave: Indagini in situ; ponti in muratura; ponti in c.a.; vulnerabilità sismica. Abstract The paper describes the main results of an in-situ investigation campaign carried out for the seismic assessment of 71 existing bridges considered as representative of the main structural types located in the Veneto region and belonging to the regional roadway managing authority Veneto Strade SpA. For each structure in-situ and laboratory campaigns on materials were carried out, using different tests in relation to the analysed construction typologies, with the aim of characterizing the main mechanical parameters of the materials constituting the main structural elements. Seismic assessment has subsequently carried out with respect to the potential ground motion action, comparing it with that deriving from a preliminary analysis conducted only on the basis of assumptions on materials' mechanical characteristics according to the original design documents and constructive customs at the time of the structure construction. 1. Introduzione Come ormai acclarato a livello internazionale alla luce dei molteplici eventi sismici succedutisi nel corso del tempo, i ponti e i manufatti di attra-versamento di ostacoli minori sono a buon grado considerati tra gli elementi più vulnerabili pre-senti all'interno delle reti stradali e ferroviarie, in particolare rivestendo un ruolo strategico ai fini degli interventi di protezione civile e primo soc-corso in stato di emergenza negli immediati istanti post-sisma. Tali infrastrutture, prevalente-mente costruite ex-novo o ricostruite nel secondo dopoguerra, oltre a presentare una certa vetustà, sono state progettate nella maggior parte dei casi, secondo criteri non sismici: lo sviluppo della Normativa Antisismica ha portato nel corso dei decenni ad una maggiore attenzione a questi aspetti progettuali, prefigurando per gli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie la necessità della verifica sismica di tali strutture esi-stenti. Il presente lavoro si inserisce nell'ambito della convenzione stipulata tra il gestore della
fatcat:6v5jcf4c3fcgvdlhuu5pa3wqky