L'ostracismo di Santippo, figlio di Arrifrone, «il più colpevole tra i pritani sacrileghi». Alcune riflessioni alla luce di recenti scoperte archeologiche

Martina Zerbinati
2018 ERGA-LOGOI - Rivista di storia letteratura diritto e culture dell'antichità  
doi:10.7358/erga-2018-002-zerb fatcat:bu2hdvmhcjfljey3ysrhfed7uy