Il Paradiso di Dante visione fatta poesia

Gabriel Marruzzo
1969
II problema critico della Divina Commedia è stato sempre uno dei più difficili e dei più controversi. La lettura del Paradiso poi ha dato luogo ad interpretazioni discordanti e coritraddittorie, si da costituire il "nodo", come lo chiamò il De Sanctis, più complesso nella storia della nostra poesia. I vari interpreti lungo il corso dei secoli, anche se hanno sentito il fascino di una poesia unica ed eccezionale, pure hanno spezzato la mirabile unita del poema dantesco quando si sono accostati
more » ... si sono accostati ad esso con criteri e gusti lontani dal sentire e dal pensare di Dante. Le antinomie di una tale posizione critica divengono evidenti specialmente nel De Sanctis e nel Croce, i quali mostrano nel loro lungo travaglio critico un profondo conflitto tra una lettura basata su finissime intuizioni critiche che riconoscono la poesia in una vasta zona della Commedia, e i loro principi che la limitano invece a quanto sa di terreno e di passionale. L'insufficienza delle teorie estetiche del De Sanctis e Croce si rivela specialmente quando si cimentano all'esame critico del Paradiso, poesia dottrinale, aliena dai contrasti, dai drammi, dalle passioni della vita reale, nei quali soltanto, secondo i principi estetici di derivazione romantica, si faceva consistere la materia e la forma poetica. II Paradiso viene quindi giudicato nettamente inferiore alle altre due cantiche. Si delinea, nel primo capitolo, la genesi e lo sviluppo di queste antinomie, riportando ed approfondendo le ragioni storiche, culturali e letterarie che determinano le rispettive po;sizioni critiche. II problema aperto dalla critica desanctisiana e crociana, che scinde I'unita poetica della Commedia in "mondo intenzionale" e "mondo reale", in "struttura" e "poesia", può essere risolto quando ci si accosti di piu a quel mondo medievale "barbaro", attraverso una equilibrata riceroa storico-filologica, metodologia gia suggerita dal Foscolo, e si arrivi ad una più profonda conoscenza della cultura e della civilta che consenti al genio poetico di Dante un volo cosi [...]
doi:10.14288/1.0093563 fatcat:ynxil6iavbbhxoyj766qhhynqy