Tecnoliquidità: nuovi scenari (evolutivi?) per la salute mentale

Tonino Cantelmi, Emiliano Lambiase
2017 MODELLI DELLA MENTE  
Sommario In questo lavoro, gli autori hanno voluto analizzare la novità e gli aspetti fondamentali positivi e negativi, di quella che è stata chiamata "Rivoluzione digitale" e della società tecnoliquida, mettendo in luce come queste esaltano e plasmano alcune caratteristiche dell'uomo liquido: il narcisismo, la velocità, l'ambiguità la ricerca di emozioni e il bisogno di infinite relazioni "light". Gli autori si sono concentrati sull'impatto che la Rete detiene sulle cognitive functions, in
more » ... e functions, in particolar modo su attenzione, memoria e apprendimento. Rispetto all'apprendimento, studi longitudinali hanno messo in luce come l'utilizzo del computer a scuola determini un calo dei risultati sia nella scrittura che nella lettura non dando la possibilità all'alunno di stimolare tracce mnemotecniche motorie che si attivano nella percezione della lettura e che ne facilitano il riconoscimento visivo. Inoltre vengono brevemente descritte le manifestazioni patologiche conseguenti all'eccessivo utilizzo della tecnologia digitale: ansia, depressione, fobie sociali, insonnia ed altre. Parole chiave: rivoluzione digitale, cognitive functions, psicopatologia. Abstract. Technoliquidity: new (evolutionary?) scenarios for mental health In this paper, the authors analyzed the developments and the essential aspects, the positive and negative ones, about the "Digital Revolution" and about the techno-liquid society highlighting how these exalt and shape certain characteristics of the liquid man: narcisism, speed, ambiguity, search for emotions, and the need for infinite "light" relationships. The authors focused on the impact the Network has on cognitive functions, especially on attention, memory and learning. Compared Creative Commons Attribuzione -Non commerciale -Non opere derivate. Per i termini e le condizioni di utilizzo di questa opera consultare il sito: http://creativecommons.org/. 8 Modelli della Mente (ISSNe 2531-4556), 1/2017 with learning, longitudinal studies have highlighted how the use of computer at school results in a drop in results both in writing and in reading, not giving the pupil the chance to stimulate mnemotechnical traits that are activated in the perception of reading and they facilitate visual recognition. In addition, pathological manifestations resulting from excessive use of digital technology are briefly described: anxiety, depression, social phobias, insomnia and others.
doi:10.3280/mdm1-2017oa4939 fatcat:2o7ycm33jfb5no6in76spllpay