Inquadramento geologico e territoriale della pietra leccese

Stefano Margiotta
unpublished
La pietra leccese è costituita da biomicriti e biospariti a Foraminiferi plancto-nici, con dispersi piccoli granuli apatitici e gusci di Foraminiferi fosfatizzati; essa costituisce una unità litostratigrafica caratteristica della Penisola Salentina, dove affiora estesamente da poco a N del capoluogo fino alla zona di Lèuca. All'analisi macroscopica si presenta come un sedimento carbonatico in genere fine e di co-lore prevalentemente avana (con tonalità da chiare fino a bruno-tabacco o
more » ... tabacco o verda-stre), privo di stratificazione o mal stratificato in banchi, con dispersi rari o raris-simi macrofossili a luoghi concentrati in livelli. L'area di Lecce, insieme a quella di Cursi-Melpignano è considerata l'area tipo dell'unità. A differenza dell'area di Cursi, laddove l'estrazione della Pietra leccese costituisce ancora un'attività importante nell'economia locale, le cave presenti nel territorio di Lecce sono in gran parte abbandonate o recuperate in vari modi se si eccettua per alcune cave
fatcat:q6ree7g7jfcjxl6xmbip5f7254