L'inferno è non essere gli altri Scrittura poetica, traduzione e metamorfosi dell'io

Fabio Pusterla
2002 Quaderns d'Italià  
Confine o frontiera? I due termini sono sinonimi, oppure indicano due modalità persino opposte di stabilire una linea divisoria? E quale rapporto esiste tra la valenza metaforica, spesso legata al mito e all'avventura, del concetto di «confine», e la sua materializzazione concreta come frontiere, poliziesca o militare? L'autore sviluppa questi interrogativi a partire dalla propria esperienza biografica e familiare; estendendo poi la perlustrazione a un altro tipo di confine: quello linguistico
more » ... quello linguistico e culturale. La traduzione letteraria come possibilità di superare questo confine, e di riflettere su alcuni elementi basilari della scrittura stessa. Parole chiave: confine, frontiera, dogana, confini linguistici, altro da sé, traduzione. Abstract Border or frontier? Are the two terms synonymous or do they perhaps indicate opposing modes of establishing a dividing line? And what is the relationship between the metaphorical content of the concept of «border», often tied to myth and adventure, and its concrete materialization in frontier, police and military? The author develops these questions from her own particular experience and then extends the survey to another type of border, the cultural and linguistic, and considers literary translation as a form of crossing it and transmitting the basic elements of writing.
doi:10.5565/rev/qdi.108 fatcat:cx6xl2bb25al7jlm4fzwdf7pcm