Riconoscere l'odio per progettare un mondo migliore

Giuseppe Giuseppe Annacontini, Barbara De Serio
2019 MeTis - Mondi educativi Temi indagini suggestioni  
Questo numero della Rivista dedicata ai temi dell'hate speech ha voluto aprire una finestra sul fenomeno dei discorsi d'odiodella retorica violenta e settaria che stigmatizza con intenti denigratori e distruttivi una qualsiasi differenza -cercando anche di disvelarne i meccanismi occulti che ne sono a fondamento. L'intento, tutto pedagogico, è quello, da un lato, di denunciare i funzionamenti logici e le dinamiche comunicative che, di fatto, compromettono le possibilità di partecipazione alla
more » ... rtecipazione alla vita pubblica e sociale di una "classe" di popolazione (immigrati, diversabili, donne, LGTB ecc.) che ha invece le possibilità e capacità di arricchire le occasioni di interlocuzione e confronto, contribuendo così alla crescita costruttiva ed emancipativa dell'intera comunità-mondo; dall'altro lato, quello di dimostrare l'insufficienza, o la non adeguatezza, delle strutture, dei modelli e delle finalità tradizionalmente affidate alle istituzioni di socializzazione primaria e secondaria, in primis la famiglia e la scuola, richiamandole al loro prioritario ruolo formativo, nella prospettiva di un più generale ripensamento dell'educazione allo sviluppo umano. Le riflessioni che si potranno leggere nel presente numero della Rivista, dunque, rappresentano, nel primo caso, un'"azione" volta ad analizzare il presente per decostruire ragioni e valori a fondamento di tali fenomeni d'odio, al fine di facilitare un ragionamento sugli stessi che porti a delineare, come accade in certi saggi presentati, vie di fuga nei confronti delle tentazioni totalizzanti di filosofie, ideologie e sensi comuni tanto semplificanti le relazioni interumane quanto impoverenti le stesse. Nel secondo caso, invece, si tratta di una "teoresi" volta a valutare le criticità maggiormente evidenti di un modello pedagogico-formativo che espone le sue fra-
doi:10.30557/mt00109 fatcat:5wsrcsbfqjaj5jjctnvqa7vzyu