Perspectives of European Company Law (Prospettive Del Diritto Societario Europeo) (Italian)

Paolo Santella
2010 Social Science Research Network  
SOMMARIO. 1. Introduzione. 2. Gli anni '60: la via del mutuo riconoscimento. 3. La prima armonizzazione. 4. Dall'armonizzazione alla concorrenza tra ordinamenti. 5. Le iniziative dell'ultimo decennio. 6. La via dell'armonizzazione dal basso: la proposta di statuto SPE. 7. Altre iniziative comunitarie in corso per il diritto societario e provvedimenti adottati e in corso di adozione per rispondere alle conseguenze della recente crisi finanziaria. 7.1.1 Interconnessione dei registri delle società
more » ... istri delle società europei. 7.1.2 Microentità e revisione della quarta direttiva contabile. 7.1.3 Riesame dello statuto SE. 7.1.4 Statuto europeo della fondazione. 7.1.5 Riesame della Direttiva OPA. 7.2.1 Remunerazione degli amministratori delle società quotate. 7.2.2 Nuove possibili iniziative in tema di governo societario delle società quotate. 7.2.3 Il Rapporto Monti e il diritto societario. 8. Ostacoli fiscali alla mobilità delle società. 9. Altri ostacoli alla mobilità delle società. 10. L'interesse per una piena libertà di stabilimento. 11 Conclusione. Gli anni '60: la via del mutuo riconoscimento La prima strada intrapresa per garantire il pieno diritto di stabilimento delle società consistette nel tentativo, nel corso degli anni '60, di rendere compatibili i modelli societari nazionali attraverso un'apposita convenzione tra gli Stati membri stipulata sulla base dell'art. 293 del Trattato. Tale convenzione, stipulata il 29 febbraio 1968 a Bruxelles, 13 non è però mai stata ratificata da tutti gli precedenza) sia in termini di costi derivanti dallo scioglimento dei contratti di lavoro dei dipendenti, la liquidazione dei creditori e l'insieme degli altri aspetti contrattuali relativi alla liquidazione. Secondo la Commissione europea, Transfer of the registered office of limited companies, Impact Assessment, dicembre 2007, 12, disponibile in: , questo processo richiede, secondo gli Stati interessati, tra 13 e 35 o più procedure, oltre alle quali devono poi essere considerati gli oneri fiscali dovuti al momento della liquidazione delle attività societarie nel paese di provenienza, la necessità di restituire le somme ricevute dai creditori sociali e di ricostituire la finanza aziendale una volta formata la nuova entità societaria e la perdita della disponibilità delle attività aziendali nel corso del periodo dello scioglimento. 9 Gli Stati membri seguivano (e seguono tuttora, vedi infra cap. 2 e tabella 2) due teorie diverse quanto alle condizioni per il riconoscimento di una persona società: la teoria cd dell'incorporazione (che identifica la lex societatis in quella dello Stato nel quale si è perfezionato il processo costitutivo dell'ente) e la teoria della cd sede reale (per la quale la legge regolatrice della società è quella del luogo in cui è collocata la sede dell'ente). 10 Ora abrogato dal Trattato di Lisbona.
doi:10.2139/ssrn.1621809 fatcat:wbwa3xpgebbhdp3atz5ejwzg54