BIOTECHNOLOGY IN SURGERY

Jürgen Heide, Alexander Schmittel, Dirk Kaiser, Giorgio Di, Matteo Barbarisi, P Bechi, P Innocenti, C Redi, F Rosso, Verlag Springer, Italia, Alfonso Barbarisi
2011 unpublished
Wolfang HINKELBEIN (editors) CONTROVERSIES IN THE TREATMENT OF LUNG CANCER Karger, Basel, 2010 Nella prestigiosa serie di Frontiers of Radiation Therapy and Oncology, edita da J.L. Meyer di San Francisco e W. Hinkelbein di Berlino, compare questo volume-il quarantaduesimo-coordinato da Heide, Schmit-tel, Kaiser e Hinkelbein dei Dipartimenti di Chirurgia Toracica, Oncologia Medica, Radioncologia e Radiote-rapia della Charité di Berlino. È formato dal materiale scientifico presentato al "12°
more » ... entato al "12° Simposio Internazionale su aspetti speciali della Radioterapia" tenuto a Berlino nel-l'ottobre del 2008. Gli Autori sono prevalentemente tedeschi. Il conte-nuto è distinto in una prima parte, di trattazione dia-gnostica, di altri tre corposi capitoli sugli stadi I/II, III e IV del cancro non a piccole cellule, di un altro dedi-cato al cancro a piccole cellule e si conclude con una bre-ve presentazione dei dati che riguardano la medicina 'com-plementare' e 'alternativa', fenomeno generalmente ne-gletto nelle trattatistiche correnti. Abbiamo esaminato attentamente le tematiche. Del workup diagnostico ci hanno particolarmente interessato lo studio dei fattori prognostici deducibili dall'istopa-tologia con la definizione dei sottotipi, che tende a su-perare la distinzione classica fra tumori a piccole cellu-le e tumori non a piccole cellule, e i nuovi sviluppi del-la videomediastinoscopia stadiante e dissettiva. E anco-ra: nel capitolo sugli stadi I/II dei tumori non a picco-le cellule la radioterapia stereotassica per i cancri early; in quello sullo stadio II la resezione chirurgica estesa; nel capitolo sul cancro a piccole cellule le controversie sul trattamento negli stati avanzati. Infine, la breve consi-derazione sulla medicina complementare e alternativa (CAM) apre su un argomento non ben conosciuto e non adeguatamente considerato, di cui bisogna invece tener conto ai fini della valutazione complessiva della malat-tia e dei trials. Si tratta, in conclusione, di una raccolta di aggior-namenti, analisi, sviluppi su argomenti che riguardano i cancri del polmone distinguendo, secondo tradizione, i carcinomi non a piccole cellule da quelli a piccole cel-lule, da un lato perfezionando le notizie e gli indirizzi sui movimenti nell'àmbito disciplinare dei primi, dall'altro aprendo nuovi orizzonti, per il momento piuttosto ti-midi e per lo più non ancora suffragati, sulle possibilità terapeutiche dei secondi. Considerando la grave preva-lenza dei cancri polmonari come causa di morte nella so-cietà contemporanea, pensiamo che ogni contributo di chiarimento e di innovazione contenuto in questo libro debba essere messo proficuamente a disposizione di stu-diosi e curanti. Il complesso della molteplice trattazione tematica non è preceduto da alcuna premessa o introduzione: lo spun-Le tecnologie incessantemente crescono e invadono i campi della medicina. Le biotecnologie sono altra cosa perché non provengono-come quelle-da un mondo esteriore all'organismo umano con le sue regole e con-catenazioni vitali, per un mero processo di invenzione geniale. Esse propriamente ripropongono elementi e fe-nomeni naturali organici e umorali per utilizzarli in cam-po medico a scopi prevalentemente diagnostici e cura-tivi. Delle biotecnologie si parla molto ma i chirurghi, forse, non ne inquadrano ancora dimensioni e prospet-tive. interes-sato e versato allo studio dei fini meccanismi funziona-li delle più minute particelle organiche, dà della bio-tecnologia-in premessa-una definizione puntuale. Pos-siamo dire che essa consista nella conoscenza previa di dimensioni e meccanismi cellulari e molecolari, basila-ri per la vita, per identificarne e utilizzarne componen-ti e prodotti a finalità mediche, diagnostiche e terapeu-books
fatcat:hx4q3fgzszcahnoamtaaqocqqq