Nuove progettualità per nuove biblioteche: dai prodotti ai servizi attraverso il design

Vincenzo Cristallo, Ivo Caruso
2017
Dalla Biblioverde al Bookcrossing: Il design utile a un sapere creativo è una ricerca pilota nel campo del Product design e del Service design compresa nell'ambito delle attività culturali promosse dalla biblioteca "L. Quaroni" del dipartimento PDTA (Pianificazione, Design, Tecnologia dell'Architettura) di Sapienza Università di Roma. Agendo sul binomio design-innovazione, la ricerca ha indagato la possibilità di sviluppare altri modelli per allestire e rifunzionalizzare gli spazi bibliotecari
more » ... spazi bibliotecari a partire da quelli universitari. Un binomio essenziale per esaminare inconsueti prodotti e prodotti-servizi a confronto con nuove comunità di lettori. Dai temi dei 'servizi estesi' a quello delle 'relazioni con i social', dall'ambito dell' 'usabilità aumentata' a quello della 'variazione dei prodotti d'uso', l'obiettivo della ricerca è stato quello di reinterpretare il valore di 'luogo dell'ospitalità al sapere' oltre le tradizionali consultazioni dei testi e offrire a questo intendimento proposte progettuali in grado di riaggiornare l'utilizzo delle biblioteche con inediti oggetti, strumenti e condotte. Parte integrante di questa attività sperimentale è stato il concorso di design Libera un libro. Bookcrossing in cartone per le biblioteche di cui Biblioverde ha rappresentato un esempio per l'avvio di pratiche partecipate e culturalmente sostenibili. Attraverso la libera e gratuita condivisione di libri che lega la passione per la lettura al bisogno della trasmissione della conoscenza, è nata una famiglia di oggetti in cartone, a libera installazione, realizzati per incentivare comportamenti tali da rendere la biblioteca un luogo dall'ampio contenuto sociale. Dell'insieme di queste attività di ricerca il saggio che segue tratteggia una sintesi relativa agli aspetti critici che ne hanno presiedute la preparazione teorica e successivamente le attività di progettazione e, in conclusione, si riepilogano le diverse mappe concettuali che hanno fatto scaturire metaprogetti e concept di sistemi-prodotti.
doi:10.13134/978-88-94885-41-5/13 fatcat:lwyrfrixz5heng2d5edqcyqe7e