'Philonikia' e 'timoria' nel 'logos' di Ermocrate a Gela e nell''Olimpico' di Lisia

Francesca Mattaliano
2016 ERGA-LOGOI - Rivista di storia letteratura diritto e culture dell'antichità  
The aim of the paper is to underline that some themes are both in the logos of Hermocrates of Syracuse in Gela and in the Olimpic Oration of Lysias. Purposely, two of these are the theme of philonikia, which Thucydides defined «insane», and the theme of timoria, when the revenge is legitimate and advantageous at same time. The use of such slogans by the Attic orator (even if his father was from Syracuse), testifies the desire to evoke the feeling pansikeliote awaked during the Peace of Gela, in
more » ... e Peace of Gela, in order to spread these themes and values in Mainland Greece too. καὶ ἔχοντες μηδὲν πάντ᾿ ἔχομεν, ὑμεῖς δὲ πάντ᾿ ἔχοντες οὐδὲν ἔχετε διὰ φιλονεικίαν ... Crat. Ep. 7 p. 209 (Hercher) L'Olimpico lisiano si caratterizza, per molti aspetti, come una «sequenza evocativa» che, richiamando alla memoria alcuni luoghi della produzione letteraria greca, di fatto esula dagli schemi della esplicita citazione testuale. Una comune matrice ideologica lo pone a metà strada tra i due autori dell'ὁμόνοια, Gorgia 1 e Isocrate 2 , e un richiamo più specifico sembra in-1 In particolare, l'Olimpico di Lisia e l'Olimpico di Gorgia sono considerati tra le prime testimonianze per la diffusione del concetto di ὁμόνοια panellenica. Per l'Olimpico di Gorgia si vedano: Plut. Mor. 144 B: Γοργίου τοῦ ῥήτορος ἀναγνόντος ἐν Ὀλυμπίᾳ λόγον περὶ ὁμονοίας τοῖς Ἕλλησιν. Philostr. VS 493: ὁ δὲ Ὀλυμπικὸς λόγος ὑπὲρ τοῦ μεγίστου αὐτῷ ἐπολιτεύθη. Στασιάζουσαν γὰρ τὴν Ἑλλάδα ὁρῶν ὁμονοίας ξύμβουλος αὐτοῖς ἐγένετο τρέπων ἐπὶ τοὺς βαρβάρους καὶ πείθων ἆθλα ποιεῖσθαι τῶν ὅπλων μὴ τὰς ἀλλήλων πόλεις, ἀλλὰ τὴν τῶν βαρβάρων χώραν. La datazione dell'Olimpico gorgiano resta controversa: alcuni moderni propendono per l'Olimpiade 97 del 392 a.C., altri per l'Olimpiade 93 del 408; per una bibliografia completa si vedano Corbetta 1981 e Bianco 1994, 32. 2 Il termine ὁμόνοια ricorre con frequenza nelle orazioni isocratee; si segnalano, in particolare, i paragrafi 3 e 104 del Panegirico dove si auspica, nel primo caso, la concordia Erga -Logoi -4 (2016) 1
doi:10.7358/erga-2016-001-matt fatcat:3jzzuaravnfrnfchaunzegdvgu