Renato Foschi, Erica Moretti, Paola Trabalzini (a cura di), Il destino di Maria Montessori. Promozioni, rielaborazioni, censure, opposizioni al Metodo. Fefè Editore, Roma, 2019

Sandra Francini
2020
Com'è noto, l'opera educativa di Maria Montessori è ancora molto studiata. L'abbondante letteratura sul Metodo, sia accademica che divulgativa, ha interessato e interessa tutt'oggi aspetti più ampi che vanno oltre la sua esperienza medico-pedagogica: dalla sua dirompente pedagogia scientifica che evidenzia le caratteristiche e le esigenze peculiari dei primi anni di vita del bambino necessitanti di ambienti adeguati, ad altri suoi importanti concetti sull'ambiente e sull'educazione dei più
more » ... azione dei più grandi, dagli adolescenti agli adulti, temi a cui seppe dare concretezza in un costante impegno civile e sociale. Meno dibattute sono, invece, le tematiche relative al suo rapporto con i variegati mondi culturali, laici e cattolici, positivistici, massonici e teosofici dell'Europa di fine Ottocento e di inizio Novecento così densi di trasformazioni, e che lei attraversò con grande partecipazione. Contestualizzando allora l'opera montessoriana alla luce di queste variegate culture di riferimento, emerge un'identità femminile di grande ricchezza interiore, dotata di una positiva e vivace curiosità che la portò a dialogare con culture, filosofie e posizioni più disparate, attingendo da tutte, senza mai "confondersi" con nessuna di esse. Ed è proprio su queste sue esperienze meno note che i nove saggi contenuti nel volume che mi accingo a presentare, guardano con attenzione, consegnandoci una storiografia aggiornata in cui la figura della studiosa appare in un intreccio di rapporti di collaborazione, di stima ed amicizia con personalità e mondi differenti che fanno da sfondo alla sua proposta educativa che non sempre fu appoggiata, anzi, più spesso fu ostacolata. Il volume, comprendente scritti di noti studiosi della Montessori, scorre in modo sincronico, nonostante la diversità dei temi trattati che trovano una sintesi nell'intento comune di ciascun autore di fornire una trattazione articolata e puntuale della dottoressa. Nella Prefazione al volume, i tre curatori, Renato Foschi, Erica Moretti e Paola Trabalzini, sottolineano la volontà di indagare più a fondo in questa direzione, nella prospettiva di andare oltre il "mito" che ha avvolto l'esistenza della donna e della scienziata al fine di aggiungere altri tasselli alla ricerca storico-educativa e, al contempo, proporre una riflessione sul perché ancora oggi, a distanza di così tanti decenni, la primavera montessoriana continui. Il primo saggio intitolato Cultura democratica-massonica e promozione del metodo è curato da Elisabetta Cicciola e Renato Foschi. Attraverso la lente della storia si analizzano le influenze che il credo massonico ebbe, da un canto
doi:10.6092/issn.1970-2221/11263 fatcat:kvx4wnukzneztmysqeovyljfta