TEST IMMUNOENZIMATICO PER GDH IN CLOSTRIDIUM DIFFICILE: PRIMA O DOPO DEL TEST PER LA TOSSINA?

M. Solaro, G. Urbani, L. Colombo, P. Mocarelli
2005 Microbiologia Medica  
Introduzione. La diarrea associata ad antibiotici (DAA) è causata nel 25% dei casi da Clostridium difficile, agente eziologico della maggior parte delle coliti pseudomembranose. La patologia è sostenuta dalle tossine A e B prodotte dai ceppi tossigenici. I test immunoenzimatici per le tossine A e/o B raggiungono una sensibilità massima dell'80%. I risultati dovrebbero essere disponibili tempestivamente per consentire l'isolamento enterico del paziente. È stato recentemente presentato il test
more » ... esentato il test immunoenzimatico C.DIFF CHEK (TechLab) per la glutammato deidrogenasi (GDH), enzima espresso da tutti i ceppi di C. difficile. Data la maggiore sensibilità (92,7%), è stato proposto di usarlo come screening sulle feci di pazienti con probabile DAA, testando poi la tossina solo sui campioni positivi. Scopo del nostro lavoro è stato verificare l'efficacia di tale proposta affiancando C.DIFF CHEK alle procedure di routine nel nostro laboratorio. Metodi. I campioni fecali di pazienti con sospetta DAA inviati al POSTER
doi:10.4081/mm.2005.3512 fatcat:dzjwlcwcpzgotnjsn6eg4n2ptu