L'epistola II: tecniche del dictamen e tradizione consolatoria [chapter]

Fulvio Delle Donne, Giuliano Milani, Antonio Montefusco
2020 Le lettere di Dante  
Abstracts: L'articolo focalizza l'attenzione sui caratteri tecnici dell'epistola II, in connessione con la teoria e la pratica del dictamen del XIII secolo. Innanzitutto, l'indagine presta particolare attenzione alle partes dell'epistola e propone una nuova divisione in capitoli, sulla base della normativa retorica. Poi esamina il rapporto con la tradizione della consolatio epistolare, attraverso raffronti con i grandi modelli, soprattutto quelli contenuti nel quarto libro delle summae di
more » ... lle summae di Tommaso di Capua e di Pier della Vigna, che rivelano un'inventiva molto maggiore. L'ultima parte è riservata all'uso del cursus, che è diverso rispetto a quello della curia papale o della cancelleria imperiale sveva. Lo studio approfondito e dettagliato delle tecniche retoriche permette di far emergere alcune peculiari differenze (forse cercate volontariamente da Dante) con l'illustre stilus modernus dell'epoca: quello della curia Romana, caratterizzato dalla ricca inventiva nella transumptio e soprattutto dal dominio del cursus velox. This paper focuses on the second epistle's technical features, with reference to the theory and practice of 13th-century dictamen. First, the epistle's partes are approached and a new chapter division, based on rhetorical norms, is proposed. Then, the author scrutinizes the relationship with the tradition of the epistolary consolation by means of comparing Dante's epistle with the main models of his time, and notably with those contained in the fourth book of the Summae by Thomas de Capua and Petrus de Vinea, which reveal a greater inventiveness. The last part of the article deals with the cursus, which is very different from the one used by the papal curia or by the imperial chancery. The in-depth and detailed study of such rhetorical technique sheds light on some peculiar differences (perhaps voluntarily introduced by Dante) between his style and the illustrious stilus modernus used in that period: the prose style of the curia Romana, characterized by the rich inventiveness in the transumptio and, above all, by the extended use of the cursus velox. Parole chiave: partes dell'epistola, cursus, topoi di consolatio, stilus curiae Romanae, dictamen.
doi:10.1515/9783110590661-009 fatcat:3757pwc7undrxopymkrpdwetbq