I segni e la critica, Fra strutturalismo e semiologia

Franco Ferrucci, Cesare Segre
1970 Italica  
Second Livestock è la pionieristica invenzione di Austin Stewart, della Iowa State University. Si tratta di un visore per galline, connesso a una cabina isolante, che introdurrebbe queste ultime in un mondo virtuale decisamente migliore rispetto a quello in cui sono costrette negli allevamenti intensivi. Di tale invenzione non esistono che tracce raffazzonate -immagini, testi, un video introduttivo -in un sito web dedicato, e tutto lascia pensare che si tratti di uno scherzo, o più precisamente
more » ... o più precisamente di un esercizio artistico volto a polemizzare sulle condizioni del pollame di allevamento. In questo saggio tuttavia trattiamo Second Livestock volutamente come un prototipo realistico, indagando le specificità dell'animal-centered-design e le relative contraddittorietà di tale paradigma. Second Livestock viene analizzato a partire da ciò che del progetto ci è dato in misura testuale, e nel contempo l'analisi semiotica è affiancata da tutte le problematiche filosofiche ed etiche che ne scaturiscono. L'analisi ci può dire molte cose sullo stato attuale del dibattito sulla condizione animale, sul rapporto fra tecnologia e ideologia, sullo statuto e l'immaginario connessi ai geo-media. Il risultato è un nuovo paradigma di lettura dell'attuale società mediale, che non è più quello esclusivo del web of things, ma che ribattezziamo, alla luce delle osservazioni condotte, web of beings. Parole chiave Second Livestock, Virtual Reality, Semiotica dei media, Web of Beings, animal centered design Abstract Visors and chickens in the Web of Beings Second Livestock between goliards, semiotics and philosophy -Second Livestock is the pioneering invention of Austin Stewart, of Iowa State University. It is a viewer for hens, connected to an insulating cabin, which would introduce the latter into a decidedly better virtual world than the one in which they are forced on intensive farms. Of this invention there are only botched tracesimages, texts, an introductory video -in a dedicated website, and everything suggests that it is a joke, or more precisely an artistic exercise aimed at polemizing the conditions of farmed poultry. In this essay however we treat Second Livestock deliberately as a realistic prototype, investigating the specificities of animal-centered-design and the relative contradictions of this paradigm. Second Livestock is analyzed starting from what the project is given to us in textual terms, and at the same time the semiotic analysis is flanked by all the philosophical and ethical problems that arise. The analysis can tell us many things about the current state of the debate on the animal condition, the relationship between technology and ideology, the status and the imagery connected to the geo-media. The result is a new paradigm of reading of the current media society, which is no longer the exclusive one of the web of things, but which we rename, in the light of the observations made, web of beings. Alcuni esempi dalla sezione "Press" del sito web comprendono testate come Economist, Huffington Post, Independent. 2 L'Oculus Rift, finanziato in fase di sviluppo da una campagna di crowdfunding Kickstarter, è attualmente uno dei visori per realtà virtuale più diffusi sul mercato. Geosemiotica: dai locative media, alle immagini diffuse, ai big e small data Bruno Surace | Visori e galline nel Web of Beings |
doi:10.2307/478342 fatcat:2hityzbmlbcr5lhhnktnfn6qqe