La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere

Barbara Baldazzi
2006 unpublished
Le indagini Multiscopo condotte dall'Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni presentate oggi sono tratte dall'indagine "I cittadini e il tempo libero" svolta a maggio 2006 e riguardano l'uso della lingua italiana e del dialetto e la conoscenza delle lingue straniere da parte degli individui. Il campione comprende 24mila famiglie per un totale di circa 54mila individui. In allegato alla statistica in breve sono disponibili
more » ... le note metodologiche dell'indagine, la strategia di campionamento e il livello di precisione dei risultati. 1. PRINCIPALI RISULTATI Cresce l'uso dell'Italiano, diminuisce l'uso esclusivo del dialetto Le persone che parlano prevalentemente italiano in famiglia rappresentano nel 2006 il 45,5% della popolazione di sei anni e più (25 milioni 51mila). La quota aumenta nelle relazioni con gli amici (48,9%) e in maniera più consistente nei rapporti con gli estranei (72,8%). È significativo l'uso misto di italiano e dialetto nei tre contesti relazionali considerati: in famiglia parla sia italiano sia dialetto il 32,5% delle persone di 6 anni e più, con gli amici il 32,8% e con gli estranei il 19%. Usa prevalentemente il dialetto in famiglia il 16% della popolazione di 6 anni e più (8 milioni 801mila persone). La quota scende al 13,2% nelle relazioni con gli amici e al 5,4% con gli estranei. Ricorre, infine, ad un'altra lingua per esprimersi in famiglia il 5,1% della popolazione, il 3,9% la usa con gli amici e l'1,5% con gli estranei. Dal 2000 al 2006 è aumentato ulteriormente l'uso esclusivo dell'italiano in famiglia (dal 44,1% del 2000 al 45,5% del 2006) e con gli amici (dal 48% al 48,9%), mentre con gli estranei si è stabilizzato su un livello alto (72,7% nel 2000 e 72,8% nel 2006). L'utilizzo esclusivo del dialetto, soprattutto nell'ambito familiare, è diminuito invece significativamente nel tempo: le quote sono passate dal 32% nel 1988 al 16% nel 2006. Aumenta l'uso misto di italiano e dialetto(dal 24,9% del 1988 al 32,5% del 2006).. L'utilizzo di un'altra lingua ha subito, invece, un incremento in tutti e tre i contesti relazionali considerati ma è soprattutto in famiglia che l'aumento è più forte. Nel 2006 parla un'altra lingua in famiglia il 5,1% delle persone di 6 anni e più a fronte del 3% nel 2000 e dello 0,6% del 1987/88. (Tavola 1).
fatcat:bha3q24jdbbgffjb44gycbj3ui