Edizioni digitali ipertestuali. L'Iliade "umile e insieme rigorosa" di Rosa Calzecchi Onesti nell'edizione di Cesare Pavese. Tesi di laurea in Informatica Umanistica

Bianca Gualandi, Francesca Tomasi, Federico Condello
2011 Zenodo  
In questo lavoro viene delineata la struttura di un'edizione digitale del carteggio tra Rosa Calzecchi Onesti (che tradusse l'Iliade per Einaudi nel 1950) e Cesare Pavese (che, poco prima della sua morte, curò la traduzione per conto dell'editore).
doi:10.5281/zenodo.6385221 fatcat:un2okp5jlvek3cuaqjj2edatgi