Cultural functions of ecosystem services in national and regional policies towards an integrated and sustainable management of rural landscapes

Xénia Kinga, Havadi-Nagy, Alessia Usai
unpublished
Contemporary ecology has played a key role in the search for innovative and holistic approaches to policy-making, as it provided new models and tools for the analysis of environmental relationships linking the mankind to the biotic and a-biotic components of human living ecosystems, and for the identification and quantification of the economic, social and cultural benefits that communities receive by them in terms of services. An increasing number of international and national studies focuses
more » ... these Ecosystem services (ESs) to build a common framework and (re)define public policies on environment and land-uses. Policies that are still characterized by a partial approach which hinders any form of integration and coordination reducing the effectiveness of interventions. This is a key point especially for the historical agricultural landscapes where the reduction of multifunctional agriculture, the intensification of agribusiness and urban expansion have caused fragmentation of ecosystems, disruption of natural ecological corridors and a significant loss of biodiversity. The paper focuses on these issues by investigating the role of ESs in the definition of rural policies for historical agricultural landscapes in Europe, through a comparative analysis of qualitative nature which involves policy documents produced at the national and regional level in two European regions at the NUTS 2 statistical level, Sardinia (IT) and Central development region (RO), selected as case studies. Riassunto. L' ecologia contemporanea ha assunto un ruolo chiave nella ricerca di approcci innovativi ed olistici alla produzione delle politiche pubbliche fornendo nuovi metodi e strumenti per l'analisi delle rela-zioni ambientali che legano l'umanità alle componenti biotiche ed abiotiche dei propri ecosistemi vitali e per l'identificazione e quantificazione dei benefici economici, sociali e culturali che le comunità traggono da essi in termini di servizi. Un numero crescente di studi nazionali ed internazionali si concentra sui servizi ecosistemici (SE) per costruire un quadro comune e (ri)definire le politiche pubbliche in materia di ambien-te e uso del suolo. Politiche ancora caratterizzate da un approccio settoriale che impedisce ogni tentativo di integrazione e coordinamento riducendo l' efficacia degli interventi. Un aspetto cruciale specialmente per i paesaggi agricoli storici dove la riduzione dell'agricoltura multifunzionale, l'intensificazione dell'agroin-dustria e l' espansione urbana hanno determinato la frammentazione degli ecosistemi, l'interruzione dei corridoi ecologici naturali e una perdita significativa di biodiversità. Il contributo affronta questi aspetti indagando sul ruolo dei SE nella definizione delle politiche rurali per i paesaggi agricoli storici europei, attraverso un'analisi comparativa di tipo qualitativo dei documenti di policy prodotti a livello nazionale e regionale in due regioni Europee di livello statistico NUTS 2, la Sardegna (IT) e la Regione di sviluppo centra-le (RO), selezionate come casi di studio. Parole-chiave: servizi ecosistemici; paesaggi agricoli storici; politiche rurali; Sardegna; Regione di svilup-po centrale.
fatcat:mmmygabmyrhxnksdfnqvmdv4ti