Dalle autostrade alle viae romane : considerazioni di storia politica e istituzionale sull'uso diacronico di alcuni grandi assi viaria transalpini

Anselmo Baroni, Elvira Migliario
2016
Von der Autobahn zu den römischen Wae. Politisch-institutionelle Erwägungen zum diachronischen Gebrauch grosser transalpiner Strassen Vor Fan der Azztosfrada d<?Z So/e waren MitteZzznd /VorditaZien dnrc/z die Via FZaminia verbanden (220 v. C/zr. ange/egfj. Mir dem an^n.srez\sc/zen Zezfa/rer (3/ v. C/zr.-74 n. C/zr.) erZe/zte der «Sfrassen/zatz eine /zziforwc/ze Wende: Da Jas Feic/z die Fe/à/zrOarfezï seines Ge/ziets garantieren mnsste, Zzante man die Fass-Strassen mit avantgardistisc/zen
more » ... fcen.Die Vza CZandia Azzgwsta (75 v. C/zr. angeZegt zmd 46 n. C/zr. wieder er/zazd) war die wic/ztigste Ver/zinJzzng zwisc/zen /VarditaZien zznd Jem F/zein. A/Ze Fassstrassen Je/znierfen Jie AZ/zenräzzme zznJ Jienfen aZs //azz/zfverZzindnngswege zwisc/zen Jen transai/zinen Frovinzen zznJ Jer Fo-F/zene. Nella storia délia viabilité stradale italiana vi sono alcune tappe che si possono senza esagerare definire epocali. Una di queste fu senz'altro la costruzione della rete di strade transalpine ideata e portata a compimento dal governo imperiale romano fra la fine del I secolo a.C. e il primo cinquantennio del I secolo d.C., su cui questo intervento è incentrato; un'altra, assai più vicina a noi per cronologia ma per più di un aspetto accostabile a quella, è sicuramente rappresentata dalla costruzione dell'Autostrada del Sole. La posa della prima pietra, alia presenza del présidente della repubblica Gronchi e dell'arcivescovo di Milano Montini, risale al 19 maggio del 1956; meno di quattro anni dopo, il 3 dicembre 1960, venne aperto il tratto da Bologna a Firenze, e in poco meno di un altro quadriennio fu costruito anche l'ultimo, fino a Napoli, consentendo l'inaugurazione ufficiale Baroni/Migliario: Dalle autostrade alle Wae romane 13
doi:10.5169/seals-630454 fatcat:43a6nqtsf5hmzh4nyk3dtkhm44