Filters








1 Hit in 0.049 sec

Studio della dieta di lama e alpaca allevati in una zona del Centro Italia, attraverso la tecnica microistologica-Study of the diet of llamas and alpacas bred in Central Italy, through a microhistological technique

Aguilar, Olsen, Riganelli, Chagra, Elsa
unpublished
The aim of this work was the study of the botanical composition of the diet of llamas and alpacas bred freely grazing during the winter season into a wood in Umbria, Italy, under a temperate Mediterranean climate, applying a microhistological technique. The work was done in the Maridiana Farm, in an area of half an hectare where we made a floristic census, estimating the herbaceous cover, quantifying the number of single specimens on the layer of trees and shrubs and measuring the production of
more » ... g the production of forage mass. Enclosures were prepared in order to facilitate the microhistological determinations on the species present. Readings were made on stool samples collected weekly. The data were submitted to ANOVA for a scheme totally depending on contingency, evaluating the variable of tree cover and its frequency on the diet, according to the species and the group of animals. We counted 29 botanical species: 15 shrubs, 4 trees and 10 herbs. The result of tree and shrub species derived from 11,042 specimens, where 49,39% corresponded to Quercus sp. The diet of these camelids has been confirmed by the three layers, with the participation of 13 species on the total amount in the system. The Poaceae were extremely selected by both animals. Shrubs of Juniperus sp. and Prunus spinosa were remarkably selected in the diet of both, followed by Rubus sp. in lower grade. Both Hedera helyx and Quercus sp. were employed to integrate the daily amount of feed ingested. Riassunto. L'obiettivo di questo lavoro è stato di studiare la composizione botanica invernale della dieta di lama e alpaca in un bosco dell'Umbria, con clima temperato mediterraneo, tramite la tecnica microistologica. Il lavoro si è svolto nell'Azienda Maridiana. I rilevamenti hanno interessato una superficie di mezzo ettaro realizzando un censimento botanico che ha valutato la copertura di erbacee, quantificando il numero di individui presenti nello strato arboreo e arbustivo nonché misurando la produzione di massa di foraggio. Sono stati preparati recinti in modo da facilitare le determinazioni microistologiche sulle specie presenti. Le determinazioni sono state realizzate per campionatura di feci raccolte settimanalmente. I dati sono stati sottoposti a un'analisi della varianza (ANOVA) per un disegno totalmente randomizzato, valutando le variabili copertura e frequenza di apparizione nella dieta in funzione delle specie presenti e del gruppo di animali. Sono state censite 29 specie botaniche, 15 arbustive, 4 arboree e 10 erbacee. Fra alberi e arbusti sono stati contati 11.042 individui, rappresentati per il 49,39% da Quercus sp. La dieta dei camelidi ha visto l'utilizzo di 13 specie sul totale di quelle presenti nel sistema. Le Poaceae sono state preferite da entrambi gli animali. Le arbustive Juniperus sp. e Prunus spinosa sono state ben rappresentate nella dieta di ambo i camelidi, con Rubus sp. a seguire ma in minor misura. Tanto Hedera helyx quanto Quercus sp. sono state ben utilizzate per integrare le quantità di foraggio ingerito giornalmente.
fatcat:yzq7767qnjhbxg6dnnym5eembm