Filters








3,392 Hits in 2.7 sec

Introdução / Introduction

Isabel C. Fragelli
2018 Estudos Kantianos  
Isabel C. Fragelli (University of São Paulo, Brazil) "Kant's work and Natural History" Guest Editor note / notes 1 BUFFON.  ... 
doi:10.36311/2318-0501.2017.v5n2.02.p11 fatcat:zsnisj6kizbt3gvhlkxykx4hlu

John Oliver Hobbes

Isabel C. Clarke
1931 Thought  
John Oliver Hobbes ISABEL C. CLARKE mature death, it is not easy to estimate the ultimate position Pearl Craigie won for herself in literature.  ... 
doi:10.5840/thought19316241 fatcat:k55o25bejzcthjvew4aeo57o4m

A Successful Guide in Understanding Latino Immigrant Patients

Allison A. McGuire, Isabel C. Garcés-Palacio, Isabel C. Scarinci
2012 Family & Community Health  
Objective-It has been shown that cultural and linguistic barriers may have a great impact on the quality of health care received by immigrants. The recent growth of Latino immigrants in new areas of the country (particularly in the South) has presented great challenges to the health care system and health care professionals in these states. Through a NCI funded community-based educational program (Sowing the Seeds of Health), we created an informative DVD to aid health care providers in better
more » ... nderstanding Latino immigrant health beliefs and health care seeking behaviors. The educational DVD presented information on how to provide culturally competent care as it relates to Latino immigrants, their expectations when seeking care, and common cultural beliefs and practices. Health care professionals and Latino immigrants participated in the development and content of the DVD. Methods- The intervention was delivered though various mediums; on-site, on-line, two national webcasts and mailed copies of the DVD. Pre-post self-administered questionnaires assessing knowledge and attitudes regarding culture competency and relevant topics addressed in the DVD. Results-Four-hundred and sixty-three (N=463) health care professionals participated from across the United States. Intervention produced significant overall knowledge increase (p-value <0.001) in cultural competency, Latino cultural beliefs and barriers to healthcare access for Latino immigrants. Conclusion- The findings indicate that a short DVD offered via multiple mediums may be a promising avenue for educating health care professionals about the needs and expectations of Latino immigrants in the U.S.
doi:10.1097/fch.0b013e3182385d7c pmid:22143490 pmcid:PMC4174359 fatcat:gieukf4vonbh7gfnzxmsqbp6ai

Early Hominin Paleoecology

Isabelle C. Winder
2014 Environmental Archaeology  
doi:10.1179/1461410314z.00000000058 fatcat:vshmdb657zbzrpljhanbqutph4

War on Critics

Isabel C. Hungerland, Theodore L. Shaw
1953 Philosophical Review  
doi:10.2307/2182469 fatcat:s432it255zfyneqjjmlpvksoyy

Last Days of Aubrey Beardsley

Isabel C. Clarke
1933 Thought  
Last Days of Aubrey Beardsley ISABEL C. CLARKE has of late years been bestowed upon the little group of men and women who won fame in the ’nineties.  ... 
doi:10.5840/thought1933742 fatcat:lvl6vpwpbvhgjpg5rjqpeeanku

Microplankton from Australian Cretaceous Sediments

Isabel C. Cookson, Alfred Eisenack
1960 Micropaleontology  
The International Commission on Stratigraphy (ICS) together with its subcommissions on Neogene Stratigraphy (SNS) and Quaternary Stratigraphy (SQS) are facing a persistent conundrum regarding the status of the Quaternary, and the implications for the Neogene System/Period and the Pleistocene Series/Epoch. The SQS, in seeking a formal role for the Quaternary in the standard time scale, has put forward reasons not only to truncate and redefine the Neogene in order
doi:10.2307/1484313 fatcat:rla7smptjvc4dlmzkqiz66iad4

Alan H. Sommerstein, Andrew J. Bayliss: Oath and State in Ancient Greece. With con-tributions by Lynn A. Kozak and Isabelle C. Torrance. Alan H. Sommerstein, Isabell C. Torrance: Oaths and Swearing in Ancient Greece. With contributions by Andrew J. Bayliss, Judith Fletcher, Kyriaki Konstantinidou and Lynn A. Kozak

Daniela Bonanno
2017 Gnomon. Kritische Zeitschrift für die gesamte klassische Altertumswissenschaft  
Il lavoro di ricerca condotto per decenni nel sito di 'Heracleia Minoa', in maniera quasi continuativa dagli anni cinquanta del Novecento, trova nel volume di Ernesto De Miro un'ampia edizione in cui si espongono le diverse aree indagate e i principali problemi archeologici e topografici. La trattazione prevede un'introduzione storico-bibliografica (pp. 13-28) e una presentazione suddivisa per tipologie architettoniche (le fortificazioni: pp. 29-62; il teatro: pp. 63-72; il santuario del
more » ... pp. 73-77; l'abitato: pp. 70-194; le strade: pp. 195-202). Concludono lo studio tre capitoli dedicati a temi più generali, come l'urbanistica (pp. 203-214), un riepilogo degli aspetti principali (pp. 215-224) e la discussione sulla cronologia dei materiali rinvenuti (pp. 225-234). In appendice, infine, si aggiunge un esame del problema toponimico (pp. 235-238), un regesto selezionato dei principali reperti (a cura di D. Gulli, pp. 335-350) e la bibliografia essenziale sull'insediamento (p. 413-414). Dopo la parte introduttiva, dedicata a un inquadramento generale e alle testimonianze relative a una frequentazione pre-e proto-storica, lo studio dell'abitato di età storica inizia con la descrizione della cinta. Di questa si analizzano i tratti principali noti: il percorso nord, il tratto nord-occidentale, quello lungo il fiume, il muro orientale interno, il lato occidentale interno. Nel primo caso, sono stati riconosciuti quattro periodi costruttivi principali, uno tardo-arcaico, uno di V sec. a.C., uno di fine IV e l'ultimo di III sec., con un progressivo incremento e rafforzamento delle strutture e dello spessore murario. Nella fase più antica, nota solo in alcuni tratti, sembra essere stato usato solo il mattone crudo, mentre in quelle successive sono stati impiegati vari tipi di pietra (marna, blocchi di gesso) e riempimenti costipati. Il muro orientale interno, invece, presenta solo due momenti costruttivi principali: il primo taglia l'impianto urbano attribuito al IV sec. a.C. e viene datato nel III-II sec. a.C.; il secondo, invece, della seconda metà del II sec. a.C., è relativo a una delle ultime risistemazioni dell'insediamento. La cinta muraria, con la sua lunga storia costruttiva e la diversificazione per settori, quindi, attesta chiaramente che l'estensione dell'abitato ha avuto nel tempo modifiche e trasformazioni anche rilevanti. Questo suo carattere complesso ed eterogeneo è esemplificativo dei principali problemi interpretativi e archeologici del sito. Al contempo, emerge come la concentrazione degli scavi estensivi in una sola area, quella a meridione del teatro, non possa documentare, evidentemente, tutte le diverse articolazioni che hanno segnato la storia delle citté, di cui è nota una parte molto limitata. Il teatro è l'unico edificio pubblico emerso negli scavi. Esso è addossato sul pendio dell'altura che forse costituiva il margine settentrionale dell'abitato, in una posizione dominante; la struttura è rivolta verso sud, conserva la parte inferiore del koilon con gli originali gradoni sagomati nella marna e si suddivide in nove cunei, mostrando anche l'euripo, i muri di analemma laterali e l'orchestra, caratterizzata da un profilo a ferro di cavallo. È notevole il livello di conservazione della parte inferiore e risulta particolare la conformazione dello spazio destinato all'orchestra, ma colpisce soprattutto la mancanza di un edificio scenico in pietra. Delle due fasi riconosciute nel monumento, evidenti soprattutto nella stesura di due diversi piani sovrapposti dell'orchestra, la prima è stata attribuita al IV-III GNOMON 2/90/2018
doi:10.17104/0017-1417-2017-2-142 fatcat:hrk33jkdwfbeldvwu5l2l2237a

BARROWS, ISABEL C. A Sunny Life—The Biography of Samuel J. Barrows. Pp. xi, 323. Price, $1.50. Boston: Little, Brown and Company, 1913

1913 The Annals of the American Academy of Political and Social Science  
BARROWS, ISABEL C. A Sunny Life&mdash;The Biography of Samuel J. Barrows. Pp. xi, 323. Price, $1.50. Boston: Little, Brown and Company, 1913.  ... 
doi:10.1177/000271621304900128 fatcat:nmt32jmvjrbmtbnvvzx52rk7yu

Alan H. Sommerstein, Andrew J. Bayliss: Oath and State in Ancient Greece. With con-tributions by Lynn A. Kozak and Isabelle C. Torrance. Alan H. Sommerstein, Isabell C. Torrance: Oaths and Swearing in Ancient Greece. With contributions by Andrew J. Bayliss, Judith Fletcher, Kyriaki Konstantinidou and Lynn A. Kozak

Daniela Bonanno
2018 Gnomon. Kritische Zeitschrift für die gesamte klassische Altertumswissenschaft  
Si integrano a vicenda i due volumi pubblicati, a distanza di un anno l'uno dall'altro, sul tema del giuramento dall'équipe dell'Università di Nottingham che, negli anni 2004-2007, ha avviato un ambizioso programma di ricerca, registrando su un database, liberamente consultabile on line (http://www.nottingham.ac .uk/greatdatabase/brzoaths/public_html/database/index.php), circa quattromila testimonianze dall'età arcaica fino al 322 a.C. Il primo volume, 'Oath and State in Ancient Greece',
more » ... un'analisi sistematica sul ruolo e la funzione del giuramento a livello delle relazioni intra-e interpoleiche ed è suddiviso in due parti: la prima, dedicata ai giuramenti all'interno della polis, e la seconda a quelli che ricorrono negli accordi interstatali. Una serie di considerazioni iniziali illustrano la natura dell'horkos, definito un enunciato in base al quale il giurante compie simultaneamente tre operazioni: fa una dichiarazione che può riferirsi al presente o al passato (giuramento assertorio), o configurarsi come un impegno per il futuro (giuramento promissorio); invoca, implicitamente o esplicitamente, la potenza o le potenze a garanti della sua verità; chiama su di sé, ancora una volta in modo implicito o esplicito, una maledizione che si attiva in caso di spergiuro o di mancato adempimento della promessa. Il secondo capitolo prende in esame i giuramenti intesi come tappa per accedere alla cittadinanza. La prima testimonianza di questo tipo di rituali è individuata in un testo frammentario di Teos, databile al 480-450 a.C. (SEG XXXI 1985 A, 11-23). L'unico testo, però, preservato per intero, che può essere annoverato in questa categoria è il famoso 'Giuramento degli Efebi', pronunciato dai giovani ateniesi che prestavano il loro servizio militare e riportato su una stele, ritrovata nel demo attico di Acarne, datata alla metà del IV secolo a.C. A.J. Bayliss, cui è affidato questo capitolo, ne ripropone il testo, nella traduzione di P.J. Rhodes e R.G. Osborne, 1 e riesamina lo status quaestionis, soffermandosi anche sul circolo di entità divine chiamate a garanti dai giuranti. Considera inoltre possibili i riferimenti iconografici al giuramento individuati in due rappresentazioni vascolari di V secolo a.C. ( 14 ), esprimendosi, come altri già in precedenza, a favore di una datazione precedente al IV secolo. Ipotizza quindi che il giuramento venisse pronunciato due volte: la prima, al momento dell'iscrizione al demo e la seconda, al termine del servizio militare, nel santuario di Aglauros, una delle divinità evocate nel testo. Il terzo capitolo prende in esame i giuramenti resi da coloro che ricoprono cariche pubbliche più o meno importanti: i re, gli arconti, i generali, i componenti della boule oppure i choregoi o i tesorieri. La collazione delle diverse testimonianze rintracciabili nelle fonti permette allo studioso una ricostruzione del giuramento dei buleuti. Il capitolo si chiude con un'analisi delle
doi:10.17104/0017-1417-2018-2-142 fatcat:of3ukx7nrfbvvdk3rebdrsq2nq

Poetic Discourse

John Hospers, Isabel C. Hungerland
1958 Journal of Aesthetics and Art Criticism  
doi:10.2307/427530 fatcat:sgbutbhtc5ebpinomjk6n5wsf4

Randomized Trial of Aromatherapy

Isabelle C. Hay, Margaret Jamieson, Anthony D. Ormerod
1998 Archives of Dermatology  
Corresponding author: Isabelle C. Hay, MRCP, Department of Dermatology, Ward 48, Aberdeen Royal Infirmary, Foresterhill, Aberdeen AB25 2ZN, Scotland (e-mail: ad.ormerod@abdn.ac.uk).  ... 
doi:10.1001/archderm.134.11.1349 pmid:9828867 fatcat:ahracwwijbbhhlfswh4c4ngydi

Basic French

Eunice R. Goddard, Grace Cochran, Helen M. Eddy, Isabelle C. Redfield
1937 The Modern Language Journal  
., and REDFIELD, ISABELLE C., Basic French. Boston: D. C. Heath and Company, 1936. Cloth. Illustrated. Price, $1.88.  ... 
doi:10.2307/317372 fatcat:plbwtb4nhfez7bara2gofqhjgm

Left subhereditary supernilpotent radical classes

D. Isabel C. Mendes, Sodnomkhorloo Tumurbat
2001 Miskolc Mathematical Notes  
Left) subhereditary radicals were introduced in [5]. Here, we continue to study such radicals and give some characterizations of supernilpotent subhereditary radicals. Mathematical Subject Classification: 16N80
doi:10.18514/mmn.2001.38 fatcat:jlkjsx3wqbdspmdi6wbguurggq

Studies of a Child. III

F. Alexander, Isabel C. Chamberlain
1905 The Pedagogical Seminary  
doi:10.1080/08919402.1905.10534669 fatcat:7cmv7nf2zbhz5a4zd2vtgcfvp4
« Previous Showing results 1 — 15 out of 3,392 results